"TERRA 'E MOTUS": un'esperienza coinvolgente

L’ Isfom - Istituto Formazione Musicoterapia, propone uno stage per TUTTI……amanti della musica, delle tradizioni, delle danze, delle percussioni, con la partecipazione del M° Nando Citarella:

                            "TERRA 'E MOTUS" 
          (Ritmi - Passi - Festa e Tradizione-Ballo)

il giorno sabato 23 gennaio 2016 dalle ore 9:30 alle ore 13:30.
Vi invitiamo a partecipare per non perdere questa occasione coinvolgente.


Il M° Donato Citarella (detto Nando) Musicista, attore, cantante e studioso delle tradizioni popolari, teatrali e coreutico-musicali mediterranee, collabora con l’Isfom da 25 anni.

http://www.nandocitarella.it/m_bio.htm

Le voci, i suoni e i ritmi che da un punto all’altro del Mare si  incontrano partendo dalla cultura Arabo-Andalusa della Siviglia (“Porta d’Oriente”) per giungere a Napoli (“Porta del Mediterraneo”) e ritrovarsi nell’America-Latina (già al tempo  degli Spagnoli) : si parte da questo retroterra per condividere una esperienza in gruppo.

In molte culture, infatti,  emergono elementi Sacro-Rituali o semplicemente Popolari e  ciò che li unisce è proprio il Tamburo ('o core) che pur cambiando forma, di cultura in cultura, ha sempre un ruolo fondamentale.Ancora oggi in molte feste popolari lo strumento che scandisce il Ritmo è il Tamburo (a Calice, a Cornice, a Doppia pelle, etc).

Nando Citarella propone un  laboratorio sulle forme Metrico-Ritmiche e Magico-Rituali della Tradizione Popolare.  Il Canto alla Disperata (d'amore di lotta o di abbandono) unito ai ritmi  Pugliesi e Calabresi, Siciliani (la Cura, La Fede, La Fatica), il Canto a FFigliola, la Fronna, Il Lamento, unite alle differenti forme di danze quali la Tammurriata, la Tarantella napoletana e calabrese, la Pizzica Tarantata, il Saltarello, Il Ballo Sardo, la Bourree, come alcuni accenni di Kalamatianos e della Moresca. Dalle Danze di Festa, a quelle Carnascialesche, scoprendone  e approfondendone le affinità con le Off  Mediorientali o il Cante Jondo Flamenco e lo Jajouka come lo Gnawa.

Un “Divertimento” che unisce ancor di più le varie culture da noi citate e che facilita e rafforza lo spirito di coesione  di gruppo e del Gruppo.

La Tradizione non lascia mai sole le persone, le Accoglie.

Lo stage vuole offrire proprio un modo per riflettere sulla confluenza dei linguaggi espressivi; rappresenta un viaggio (Sud-Italia, Sud-America, Africa, Maghreb) tra suoni di derivazione popolare e di matrice spirituale, improntati all’improvvisazione e all’appartenenza a generi della nostra cultura e di altre culture tradizionali a noi vicine. E' un lavoro che parte da memorie sonore profonde e oniriche e si muove verso forme di improvvisazione legate alle sensazioni dei partecipanti.  

Il gruppo verrà guidato in performance verso emozioni condivisibili. Ciascuno avrà modo di sperimentare suoni, movimenti, strumenti e di armonizzarli in gruppo.

La competenza musicale non è necessaria e ciascuno verrà guidato in modo spontaneo ad esprimersi con facilità ed emozione.


….e ricordate che:……… ‘A vita è Bella pecchè s’Abballa!!!

Per prenotazioni ed informazioni, contattateci, entro e non oltre il giorno 20 gennaio, ai nostri recapiti telefonici 081 578 9330 – 346 801 4920 oppure all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Festa della Musica

10530688 10203954854854268 2302726234639165200 n
 

’ISFOM (Istituto Formazione Musicoterapia di Napoli) è stato lieto di partecipare anche quest’anno alla Festa Europea della Musica venerdì 20 giugno in piazza S. Domenico Maggiore.
La performance ha coinvolto il pubblico partecipante in attivazioni sonoro-musicali e coreutiche.

Leggi tutto

ISFOM

Istituto Formazione Musicoterapia

Diana Facchini

Direttore

[email protected]

081.578.93.30
346.801.49.20

Via Portacarrese
a Montecalvario, 69

80100 Napoli

Copyright 2013 by ISFOM- Tutti i diritti riservati C.F.94152630631